Stampa digitale o stampa serigrafica per le tastiere a membrana?

/Stampa digitale o stampa serigrafica per le tastiere a membrana?
  • Stampa digitale o stampa serigrafica per le tastiere a membrana? - dettaglio digitale
  • Stampa digitale o stampa serigrafica per le tastiere a membrana? - dettaglio serigrafico

Stampa digitale o stampa serigrafica per le tastiere a membrana?

Nell’analisi che conduciamo assieme al cliente, scegliamo di volta in volta la soluzione di stampa più adatta dal punto di vista tecnico, economico e qualitativo, prendendo in considerazione alcuni fattori. Ma prima cerchiamo di capire a grandi linee qual è la differenza tra la stampa digitale e quella serigrafica, individuando i pro e i contro di una e dell’altra.

Stampa serigrafica e stampa digitale: caratteristiche

Stampa digitale o stampa serigrafica per le tastiere a membrana? - mix digitale

La serigrafia o stampa serigrafica è una tecnica di stampa di tipo permeografico e si basa su un processo di impermeabilizzazione di ben delimitate aree di tessuto di stampa, in modo da permettere a un inchiostro posto sopra a tale tessuto di permeare attraverso le parti lasciate libere e di passare sulla superficie da stampare, posta sotto il quadro serigrafico.

La stampa digitale (nella foto sopra alcuni esempi) possiamo definirla in generale come una tecnica di stampa dove la “forma” da stampare viene generata attraverso processi elettronici e impressa direttamente sulla superficie da stampare. Analogamente a quanto avviene con le stampanti che usiamo in ufficio e a casa, vi sono delle testine che fanno in modo che l’inchiostro venga impresso direttamente sul supporto da stampare.

MCS impiega sistemi a stampa UV e UV LED dove i raggi ultravioletti delle lampade asciugano istantaneamente l’inchiostro, assicurando una stampa più pulita e una migliore resa del colore.

I fattori di scelta

La scelta di una tecnica piuttosto dell’altra dipende fondamentalmente da due parametri:

1. – Complessità della grafica da stampare. Se ci troviamo di fronte a una grafica elaborata, composta da molti colori e sfumature, con la presenza di un logo particolare, ecc., la scelta va verso la stampa digitale, e la grafica disegnata sostanzialmente corrisponderà a quella che verrà trasferita sul materiale.

Stampa digitale o stampa serigrafica per le tastiere a membrana? - mix serigrafico

Nella stampa serigrafica (nella foto in alto alcuni esempi), per ogni tonalità è necessaria invece la preparazione di un telaio specifico, per cui realizzare stampe molto colorate potrebbe risultare costoso. La serigrafia, inoltre, si rende necessaria esclusivamente in caso di tonalità particolari, come i colori con effetti metallizzati.

2. – Numero di pezzi da stampare. Se la quantità da stampare è relativamente limitata è preferibile la stampa digitale. Con lotti medio-alti, soprattutto con grafica composta da uno, due o tre colori, la stampa serigrafica diventa molto più competitiva. La differenza nasce dal fatto che nella stampa digitale il costo è per cm2, che rimane costante con uno o mille colori. Nella stampa serigrafica, una volta avviato il processo, si hanno delle significative economie di scala.

Per la realizzazione di tastiere a membrana con entrambe le modalità di stampa il materiale di base tipicamente utilizzato è lo stesso, ovvero il poliestere, sul quale sia la stampa digitale che la serigrafia hanno un’ottima resa, garantendo performance analoghe in termini di adesione, qualità e performance del prodotto finito.

Il fattore materiale diventa rilevante in caso di stampa diretta su alcuni supporti plastici o metallici, oggetti verniciati a polveri o realizzati con materiali particolari. In questi casi o l’inchiostro della stampa digitale è compatibile oppure occorre affidarsi alla serigrafia che offre molteplici linee di inchiostro, studiate appunto per determinate applicazioni.

Stampa digitale per le tastiere a membrana: pro e contro

Riassumiamo le argomentazioni a favore e a sfavore della stampa digitale.

Pro:

  • è possibile realizzare grafiche con uno svariato numero di colori e sfumature. Dal punto di vista economico non vi è differenza nello stampare una grafica a 2 o a 1.000 colori;
Stampa digitale o stampa serigrafica per le tastiere a membrana? - dettaglio digitale
  • non sono necessari impianti specifici, ma solo un file grafico;
  • all’interno di una stessa commessa è possibile abbinare varianti differenti dello stesso prodotto: ad esempio tastiere con cromie differenziate, loghi di aziende diverse, varianti di lingua, ecc.;
  • si possono realizzare rapidamente delle campionature per avere una percezione immediata del risultato finale;
  • è possibile stampare un numero seriale su ciascun prodotto.

Contro:

  • se le quantità in gioco sono elevate, il costo potrebbe non essere competitivo rispetto a un prodotto standard stampato in serigrafia. Come abbiamo sottolineato questo dipende molto dalla quantità dei colori, dalle dimensioni del pezzo e dall’entità del lotto;
  • l’effetto cromatico di una stampa digitale è leggermente diverso rispetto a quello di una stampa serigrafica. Osservando attentamente le tonalità piatte (aree a tinta unita) di una stampa digitale, si possono rilevare dei punti di colore, ossia le micro goccioline dei vari colori primari (CMYK: ciano, magenta, giallo e nero);
  • non sono realizzabili le tonalità metallizzate;
  • siccome l’inchiostro utilizzato nella stampante è il medesimo, i vari materiali su cui si va a stampare devono essere perfettamente compatibili.

Stampa serigrafica per le tastiere a membrana: pro e contro

Anche per la serigrafia cerchiamo di riassumere benefici e svantaggi.

Pro:

  • è un processo più rapido ed economico per le produzioni in serie;
  • consente di realizzare tonalità particolari come quelle metallizzate;
  • le tonalità piatte sono uniformi e non puntinate;
Stampa digitale o stampa serigrafica per le tastiere a membrana? - dettaglio serigrafico
  • molto più stabile dal punto di vista della ripetibilità cromatica rispetto alla stampa digitale;
  • sono disponibili diverse linee di inchiostro, a solvente o a reticolazione UV. Anche in caso di materiali “difficili”, pertanto, si trova sempre una soluzione in termini di adesione.

Contro:

  • la produzione e gestione di diverse varianti grafiche richiede specifici e differenziati avviamenti di processo;
  • è sempre necessario realizzare impianti specifici (telai serigrafici).

Testo a cura di Mauro Zamberlan – Ufficio Marketing MCS

Illustraci il tuo progetto! Ti consiglieremo la soluzione più adatta alle tue esigenze
2021-04-01T16:50:17+02:00Dicembre 22, 2020|